280203071 160541606433922 4207150625714627103 N

Una settimana di sport!

Protagonista di questa settimana di Gea è stato lo Sport !⚽️
Lo sport come strumento di inclusione e di cittadinanza attiva.
Gea è attiva su più progetti il cui focus è proprio lo sport, e ne sono in partenza molti altri.
Lo sport può migliorare il benessere generale e aiutare a risolvere problematiche sociali più ampie, quali il razzismo, l’esclusione sociale e la disuguaglianza di genere. Le attività sportive apportano notevoli benefici economici in tutta l’Unione europea e sono uno strumento importante per le relazioni esterne dell’UE. La politica dell’UE in materia di sport rientra ora essenzialmente nel programma Erasmus+. E sarà proprio lo sport il focus dei nuovi finanziamenti.

ACTIVE!

Da venerdì 20 a domenica 22 i membri della nostra equipe hanno portato dei giovani ragazzi attivi nel campo dello sport,  ad Atene. Insieme hanno partecipato allo Youth Exchange del progetto Active di cui Gea è capofila.
Ragazzi provenienti da Germania, Portogallo, Italia, Austria, Olanda e Grecia  si sono incontrati per trascorrere tre giorni all’insegna di sport, condivisione e cittadinanza attiva.
Il progetto si propone di avvicinare i giovani alle politiche Europee riconquistando così la loro fiducia e fede nell’Unione Europea.
Anche qui lo sport diventa uno strumento di inclusione sociale specie nei confronti dei gruppi sottorappresentati che hanno maggiori difficoltà nel accedere alle opportunità a loro offerte.
Il progetto mira inoltre a sensibilizzare e promuovere le azioni dei giovani verso un Europa Verde e Sostenibile; uno degli obiettivi chiave degli YOUTH GOALS Europei a cui il progetto si dedica.

YARSPE!

Sabato sera in collaborazione con la Polisportiva SanPrecario abbiamo condiviso insieme ai partecipanti due video interviste del progetto YARSPE di cui GEA è partner.
Due storie di atleti che attraverso lo sport sono riusciti ad abbandonare percorsi di aggressività e a trovare una propria dimensione di vita ed inclusione.
Il tema del progetto infatti è proprio Sport e Radicalizzazione. Un progetto che mira a creare strumenti per gli allenatori e le allenatrici, gli/le insegnanti e le associazioni sportive per prevenire la radicalizzazione tra i giovani, la discriminazione e l’estremismo in tutte le sue forme.
Lunedì siamo stati ospitati all’interno del seminario nazionale #SAFEZONE tenutosi a Roma, per parlare dello sport come strumento per la prevenzione della violenza giovanile .
Abbiamo raccontato attraverso Alice Bruni il progetto #YARSPE . Durante l’intervento è stata sottolineata l’importanza di coinvolgere i giovani attraverso lo sport e di disseminare questi temi nei quartieri periferici e nelle scuole!
E’ possibile riguardare il seminario su Youtube.

INSPIRES

Lunedì si è tenuto il quarto incontro del percorso “Mamme nonostante Tutto” nell’ambito del progetti FAMI “Prossimi Passi” in collaborazione con il progetto Erasmus+ INSPIRES che mira a rendere possibile per le donne e le ragazze rifugiate di contribuire attivamente alla realizzazione di programmi sportivi e ad educare gli allenatori e gli operatori sportivi all’integrazione e all’inclusione sociale dei rifugiati.
Il pomeriggio infatti è trascorso all’insegna di sport e condivisione, regalando momenti di divertimento, sorrisi e di auto-mutuo aiuto.
Sono state proprio queste le Pilot Action, la prima appunto svoltasi insieme alle donne rifugiate con origini africane, e la seconda martedì, con le rifugiate Ucraine, dove l’attività proposta è stata una camminata nel quartiere per conoscenza dei luoghi di sport e svago aperti a tutti.

 

STEADY!

La nostra settimana si conclude infine con il Multiplier event di Steady, ad Atene.

L’obiettivo di informare il grande pubblico sui risultati e gli esiti del progetto.

Questo evento sarà un’opportunità per aprire un dialogo sull’aumento della partecipazione sportiva dei giovani sfollati con disabilità (DYD), promuovendo il volontariato e la parità di accesso dei rifugiati e dei migranti con disabilità agli sport paralimpici organizzati e agli sport di base. La discussione sarà aperta al pubblico che potrà partecipare e presentare opinioni e idee.

Visita le singole pagine di progetto per saperne di più o seguici sui social per rimanere sempre aggiornato!